Recent Changes - Search:

Main Menu

The Project

Guidelines

Wiki Help

XmlEncoding

The following is a short guide to the XML encoding principles of Schopenhauersource. The encoding schema is based on the TEI P5 guidelines. It was generated using the ROMA tool with some modifications done by hand. We verified that the modifications do not break compatibility with generic TEI-XML. Both the schema and this manual has written and are maitained by Michele Barbera and Simone Fonda.

The correspondent Oxygen Customization Bundle (which contains the Schema and a Template file) is available in the XmlSchemas page.

Please refer to the TEI P5 manual for further details on each elements and their usage.

Indice

  1. Struttura del testo (pagine, paragrafi, sezioni, linee)
  2. Date, luoghi, rif. bibliografici
  3. Aspetto e proprietà del testo
  4. Cancellazioni, aggiunte, note
  5. Interventi editoriali (del trascrittore)

Struttura del testo (pagine, paragrafi, sezioni, linee)

<div> text division
http://www.tei-c.org/release/doc/tei-p5-doc/en/html/ref-div.html
Contiene una suddivisione del testo. Varie divisioni del testo possono venir annidate. Può essere utilizzato per definire varie divisioni "logiche" del testo come capitoli, volumi, sezioni e così via

Esempi

<div>
    <head>Titolo</head>
    <p>Primo paragrafo</p>
    <p>Secondo paragrafo</p>
</div>

<div>
    <p>Testo introduttivo al capitolo</p>
    <div>
        <p>Primo paragrafo sezione 1</p>
    </div>
    <div>
        <p>Primo paragrafo sezione 2</p>
    </div>
</div>

<head> header
http://www.tei-c.org/release/doc/tei-p5-doc/en/html/ref-div.html
Contiene un indice. Può apparire soltanto subito dentro un div e prima di un p.

Esempi

<div>
    <head>Titolo</head>
    <p>Primo paragrafo</p>
    <p>Secondo paragrafo</p>
</div>

<p> paragraph
http://www.tei-c.org/release/doc/tei-p5-doc/en/html/ref-p.html
Identifica un paragrafo di prosa o un blocco di testo. Attenzione: quasi tutti gli elementi possono apparire soltanto dentro un p.

Attributi

  • n (opzionale)
    • valore numerico es. 245 (numero del paragrafo come numerato nel manoscritto)

Esempi

<p>
        Questo e' il testo di un paragrafo
        <lb/>diviso su piu' righe.
</p>

<lb/> line break
http://www.tei-c.org/release/doc/tei-p5-doc/en/html/ref-lb.html
Segna l'inizio di una nuova linea. Per convenzione dovrebbe apparire all'inizio della riga.

Esempi

Una frase molto lunga <lb/>ha bisogno di andare <lb/>a capo.

<pb/> page break
http://www.tei-c.org/release/doc/tei-p5-doc/en/html/ref-pb.html
Segna il confine tra una pagina di testo e la successiva. Per convenzione dovrebbe apparire all'inizio della pagina a cui si riferisce. N.B: il tag <pb/> può apparire in qualunque punto, anche a metà di un div o di un paragrafo.

Attributi

Esempi

<pb facs=”http://www.schopenhauersource.org/NL-II,216r”/>
<pb n=”14v”/>
<pb n=”101r” facs=”http://www.schopenhauersource.org/NL-II,101r”/>

<lg> line group
http://www.tei-c.org/release/doc/tei-p5-doc/en/html/ref-lg.html
Contiene un gruppo di linee con versi raggruppate in una unita' formale, come un paragrafo, una strofa o un ritornello. Deve necessariamente contenere almeno un elemento <l>

Esempi

<lg>
   <l>La vispa Teresa</l><l>avea tra l’erbetta</l><l>A volo sorpresa</l>
   <l>gentil farfalletta</l><l>E tutta giuliva</l><l>stringendola viva</l>
   <l>gridava distesa:</l><l>"L’ho presa! L’ho presa!".</l>
</lg>

<l> verse line
http://www.tei-c.org/release/doc/tei-p5-doc/en/html/ref-l.html
Contiene una singola linea di un verso.

Esempi

<lg>
   <l>La vispa Teresa</l><l>avea tra l’erbetta</l><l>A volo sorpresa</l>
   <l>gentil farfalletta</l><l>E tutta giuliva</l><l>stringendola viva</l>
   <l>gridava distesa:</l><l>"L’ho presa! L’ho presa!".</l>
</lg>

Luoghi, date, rif. bibliografici

<bibl> bibliographic
http://www.tei-c.org/release/doc/tei-p5-doc/en/html/ref-bibl.html
Contiene un riferimento bibliografico. Puo' venir utilizzato dentro ad una lista costruita con i tag <list> ed <item> e puo' contenere i tags <title>, <author>, <pubPlace>, <publisher>, <date>, <editor>, <note> in caso di elemento bibliografico strutturato. Ma può essere utilizzato anche da solo per elementi non strutturati. Vedere gli esempi.

Esempi

<bibl>Barbera, 2009</bibl>

<p>A book which had a great influence on him was <bibl>Tufte's <title>Envisioning Information</title></bibl>, although he may never have actually read it.</p>

<div>
  <list>
    <head>Bibliography</head>
    <item>
      <bibl xml:id="NEL80">
        <author>Nelson, T. H.</author>
        <title>Replacing the printed word: a complete literary system.</title>
        <editor>Simon H. Lavington</editor>
        <publisher>North-Holland</publisher>
        <pubPlace>Amsterdam</pubPlace>
        <date>1980</date>
        <note>Apparently a draft of section 4 of Literary Machines.</note>
      </bibl>
    </item>

    <item>
      <bibl xml:id="NEL88">Ted Nelson: <title>Literary Machines</title>, (privately published, 1987)</bibl>
    </item>

    <item>
      <bibl xml:id="BAX88">
        <author>Baxter, Glen</author>
        <title>Glen Baxter His Life: the years of struggle</title>, London: Thames and Hudson, 1988.
      </bibl>
    </item>

  </list>
</div>

<placeName> Place name
http://www.tei-c.org/release/doc/tei-p5-doc/en/html/ref-placename.html
Identifica un luogo geografico di tipo amministrativo (come citta', vie, regioni geopolitiche, stati ecc)

Esempi:

<placeName>Italia</placeName>

<placeName>Via Marche 8/a, Pisa, Italia</placeName>

<geogName> geographic name
http://www.tei-c.org/release/doc/tei-p5-doc/en/html/ref-geogname.html
Identifica un luogo geografico di tipo naturale (come fiumi, laghi, mari, valli, pianori, deserti ecc)e

Attributi

  • type (opzionale ma consigliato)
    • lake, sea, river, mountain, forest, other

Esempi:

<geogName type=”river”>Arno</geogName>
<geogName type=”other”>Sahara occidentale</geogName>

|border=1

<date> date
http://www.tei-c.org/release/doc/tei-p5-doc/en/html/ref-date.html
Identifica una data e il relativo calendario di riferimento. Può essere indicato anche per marcare date inesatte (i primi giorni di gennaio del 1801).

Attributi

  • calendar(obbligatorio)
    • gregorian, julian, islamic, hebrew, revolutionary, iranian, coptic, chinese

Esempi:

<date calendar="gregorian">05/2009</date>

<date calendar="gregorian">16/05/2009</date>

<p>Nei <date calendar="gregorian">primi giorni della primavera del 2009</date> che fui costretto a partire...</p>

Aspetto del testo

<hi> highlighted
http://www.tei-c.org/release/doc/tei-p5-doc/en/html/ref-hi.html
Segna una parola o una frase graficamente distinta dal testo attorno, senza fornire spiegazioni sul perche'.

Attributi

  • rend (obbligatorio)
    • single_underline (sottolineatura singola)
    • double_underline (sottolineatura doppia)
    • more_underline (sottolineatura tripla o più)
    • italic (corsivo)
    • spaced (spaziato)
    • centered (centrato)
    • striked (spuntato)
    • pencil (a matita)
    • bluepencil (matita blu)
    • black_ink (inchiostro nero)
    • red_ink (inchiostro rosso)
    • strikethrough (barrato con linea orizzontale)

Esempi

<hi rend=”single_underline”>sottolineato</hi>

<hi rend=”centered”>molto importante</hi>

<hi rend=”spaced”>importantissimo</hi>

Titolo (head) centrato (centered), scritto con inchiostro rosso (red_ink):

<head>
    <hi rend=”centered”><hi rend=”red_ink”>Titolo rosso</hi></hi>
</head>

<q> separated from the surrounding text with quotation marks
http://www.tei-c.org/release/doc/tei-p5-doc/en/html/ref-q.html
Contiene materiale, di solito marcato tra virgolette, differente dal testo attorno, per un motivo che potrebbe essere discorso diretto, pensiero dell'autore, termine tecnico, citazione o altro.

Esempi

<p>Ed il presentatore esordì con <q>”ciao a tutti!”</q>.</p>

<p>C'è chi non sa il vero significato del termine <q>”hacker”</q>.</p>

<handShift> Change of hand in the text
http://www.tei-c.org/release/doc/tei-p5-doc/en/html/ref-handshift.html
Indica un cambio di mano sul testo originale.

Attributi:

  • new (obbligatorio)
    • #schopenhauer
    • #fraunestàdt
    • #unknown

Esempi

<p>Paragrafo scritto da schopenhauer.</p>
<p><handShift new="#fraunestadt" />Questo paragrafo è scritto da fraunestadt.</p>
<p><handShift new="#schopenhauer" />Qui riprende schopenhauer</p>

<foreign> foreign
http://www.tei-c.org/release/doc/tei-p5-doc/en/html/ref-foreign.html
Identifica una parola o una frase scritta in una lingua o in uno script diversi da quelli principali.

Attributi:

  • lang (obbligatorio)
    • gre (greco)
    • de-kur (German Kurrentshrift)
    • de-goth (German Gothic)
    • lat (Latin)

Esempi:

<p>Your <foreign xml:lang="lat">lapis philosophicus</foreign>?</p>

Note, cancellazioni, aggiunte

[#note]

<note> note
http://www.tei-c.org/release/doc/tei-p5-doc/en/html/ref-note.html
Contiene una nota o una annotazione da parte di chiunque, non appartenente alla semantica del testo (e in questo differente da un'aggiunta, marcata con <add>). Puo' venir utilizzato dentro al tag <choice> unitamente a <corr> e <sic>, fornendo un commento ad una correzione. Si usa non soltanto per aggiunte a margine fatte dall'autore o dall'editore, ma anche per note del trascrittore. In questo caso vedi la sezione Interventi editoriali

Attributi:

  • Resp
    • author (Nota dell'autore )
    • editor (Nota dell'editore, Fraunestadt?)
    • transcriptor (Nota del trasctittore, tu! )
    • other (Nota di altri o ignoti)
  • Place
    • inter (aggiunta tra due linee, sopra)
    • inter_below (aggiunta sotto la riga)
    • left_margin | right_margin (aggiunta al margine destro/sinistro)
    • top | bottom (aggiunta in cima/in fondo alla pagina)
    • other (aggiunta altrove)

Esempi

<note place=”left” resp=”editor”>qui l'autore parla di massimi sistemi</note>

<note place=”top” resp=”author”>rivedere questo passaggio</note>

<del> deletion
http://www.tei-c.org/release/doc/tei-p5-doc/en/html/ref-del.html

Puo' venir utilizzato in combinazione al tag <add>, raggruppati entrambi dentro ad un tag <subst>. In questo caso il tag <add> racchiude il testo sostituito a quello presente in <del>. Se viene utilizzato singolarmente indica una semplice cancellazione. ||

Attributi:

  • Status
    • Overwritten
  • rend
    • strikethrough (linea orizzontale che indica la cancellazione)
    • blackened (parola oscurata)
    • other (cancellazione indicata in altro modo)

Esempi

<subst>
   <del status=”overwritten”>fantastica</del>
   <add>carina</add>
</subst>

<del rend=”strikethrough” hand=”#schopenhauer”>decisamente</del>

<add> addition
http://www.tei-c.org/release/doc/tei-p5-doc/en/html/ref-add.html
Contiene lettere, parole o frasi inserite nel testo dall'autore, il trascrittore, l'annotatore, il correttore o altri.

Attributi:

  • Resp
    • author (Aggiunta fatta dall'autore )
    • editor (aggiunta fatta dall'editore, Fraunestadt?)
    • transcriptor (aggiunta fatta dal trasctittore, tu! )
    • other (aggiunta fatta da altri o ignoti)
  • Place
    • inter (aggiunta tra due linee, sopra)
    • inter_below (aggiunta sotto la riga)
    • left_margin | right_margin (aggiunta al margine destro/sinistro)
    • top | bottom (aggiunta in cima/in fondo alla pagina)
    • other (aggiunta altrove)

Esempi

<add place=”left” resp=”editor”>parole aggiunte al testo</add>

<add place=”top” resp=”author”>;</add>

Interventi del trascrittore

[#abbr]

<abbr> abbreviation
http://www.tei-c.org/release/doc/tei-p5-doc/en/html/ref-abbr.html
Contiene una abbreviazione di qualsiasi sorta. Viene utilizzato in combinazione al tag <expan>, raggruppati entrambi dentro ad un tag <choice>. Il tag <expan> racchiude l'espansione dell'abbreviazione.

Esempi

<choice>
   <expan>World Wide Web</expan>
   <abbr>WWW</abbr>
</choice>

[#reg][

<reg> regularization
http://www.tei-c.org/release/doc/tei-p5-doc/en/html/ref-reg.html
Contiene un vocabolo in una forma normalizzata o regolarizzata. Viene utilizzato in combinazione al tag <orig> raggruppati entrambi dentro ad un tag <choice>. Il tag <orig> racchiude la forma originale del vocabolo. Utilizzato di solito per denotare parole spezzate da una nuova linea.

Esempi

<choice>
  <orig>precipitevolis=<lb/>simevolmente</orig>
  <reg>precipitevolissimevolmente<lb/></reg>
</choice>

[#gap]

<gap> gap
http://www.tei-c.org/release/doc/tei-p5-doc/en/html/ref-gap.html
Indica un punto in cui e' stata omessa la trascrizione, per motivi editoriali o perche' il materiale di partenza e' illegibile, non visibile o non udibile.

Attributi:

  • agent (indica l'entità responsabile dell'illeggibilità del testo)
    • rubbing (usurato)
    • ink_stain (macchia di inchiostro)
    • damaged (danneggiamento generico)
    • other (altre ragioni)
  • gapquantity (numero di unità illeggibili)
  • gapunit (unità di misura di gapquantity)
    • word
    • letter

Esempi

<gap agent=”rubbing” gapquantity=”2” gapunit=”letter”/>

[#unclear]

<unclear> unclear
http://www.tei-c.org/release/doc/tei-p5-doc/en/html/ref-unclear.html
Contiene una parola, una frase o piu' in generale un passaggio che non puo' essere trascritto con sicurezza perche' il materiale di partenza e' illegibile, non visibile o non udibile.

Attributi:

  • agent (indica l'entità responsabile dell'incertezza della trascrizione)
    • rubbing (usurato)
    • ink_stain (macchia di inchiostro)
    • damaged (danneggiamento generico)
    • other (altre ragioni)

Esempi

<unclear agent=”ink stain”>parole difficili da trascrivere di cui non sono molto sicuro</unclear>

[#supplied]

<supplied> supplied
http://www.tei-c.org/release/doc/tei-p5-doc/en/html/ref-supplied.html
Indica che il testo e' stato fornito dal trascrittore o dall'editore, tipicamente perche' l'originale non puo' venir letto a causa di usura, danneggiamento o altri motivi. La differenza con <unclear> sta nel fatto che qui non si tratta di interpretazione incerta del testo, ma del fatto che il trascrittore suppone cosa dovrebbe esserci scritto malgrado non possa leggere il testo.

Attributi:

  • agent (indica l'entità responsabile dell'incertezza della trascrizione)
    • rubbing (usurato)
    • ink_stain (macchia di inchiostro)
    • damaged (danneggiamento generico)
    • other (altre ragioni)

Esempi

<supplied agent=”ink stain”>parole indovinate</supplied>

[#note2]

<note> note
http://www.tei-c.org/release/doc/tei-p5-doc/en/html/ref-note.html
Contiene una nota o una annotazione da parte di chiunque, non appartenente alla semantica del testo (e in questo differente da un'aggiunta, marcata con <add>). Puo' venir utilizzato dentro al tag <choice> unitamente a <corr> e <sic>, fornendo un commento ad una correzione. Si usa non soltanto per note del trascrittore, ma anche per aggiunte a margine fatte dall'autore o dal trascrittore. In questo caso vedi la sezione Cancellazioni, aggiunte, note

Attributi:

  • Resp
    • author (Nota dell'autore )
    • editor (Nota dell'editore, Fraunestadt?)
    • transcriptor (Nota del trasctittore, tu! )
    • other (Nota di altri o ignoti)
  • Place
    • inter (aggiunta tra due linee, sopra)
    • inter_below (aggiunta sotto la riga)
    • left_margin | right_margin (aggiunta al margine destro/sinistro)
    • top | bottom (aggiunta in cima/in fondo alla pagina)
    • other (aggiunta altrove)

Esempi

<note place=”left” resp=”editor”>qui l'autore parla di massimi sistemi</note>

<note place=”top” resp=”author”>rivedere questo passaggio</note>

[#corr]

<corr> correction
http://www.tei-c.org/release/doc/tei-p5-doc/en/html/ref-corr.html
Contiene la forma corretta di una parola, frase o passaggio apparentemente sbagliati nel testo originale. Viene utilizzato anche per identificare spostamenti di parole o blocchi all'interno della struttura del testo originale. Viene utilizzato in combinazione al tag <sic>, raggruppati entrambi dentro ad un tag <choice>. Il tag <sic> racchiude il testo originale, sostituito dalla forma corretta presente in <corr>. E' possibile aggiungere un commento alla correzione utilizzando il tag <note>, nel qual caso il suo attributo resp deve avere valore “transcriptor”.

Esempi:

 
<choice>
   <sic>coreto</sic>
   <corr>corretto</corr>
</choice>

<choice>
   <sic>coreto</sic>
   <corr>corretto</corr>
   <note resp=”transcriptor”>L'autore si era dimenticato la doppia.</note>
</choice>
Edit - History - Print - Recent Changes - Search
Page last modified on 2010 Feb Thu 18 02:30